Regolamento

Scarica qui il file Pdf – file

Il Regolamento, parte integrante e sostanziale del P.U.A., definisce l’innovativa previsione per gli Elementi di valore presenti negli Ambiti di riqualificazione, ovvero l’individuazione di Edifici balneari storici con valore architettonico che costituiscono invarianti per la riqualificazione dell’arenile e dello stesso Lungomare, nonché di Edifici balneari con valore testimoniale, in grado di rappresentare riferimento morfologico riconoscibile nel contesto del singolo Ambito all’interno del Settore di riferimento del Piano di Utilizzazione degli Arenili.  

Si inseriscono nella definizione del PUA e nella programmazione dell’uso della spiaggia: i Settori, ampie porzioni territoriali che risultano individuate attraverso la lettura della costa nella fascia demaniale marittima di competenza. L’articolazione dei Settori costituisce riferimento per la definizione di specifici Ambiti di Riqualificazione e per l’individuazione di criteri d’intervento e di utilizzazione differenziati dell’Arenile.

PIANO DI UTILIZZAZIONE DEGLI ARENILI – PUA

INDICE

CAPO I
DISPOSIZIONI GENERALI
Art. 1 Oggetto e finalità
Art. 2 Campo d’applicazione
Art. 3 Elaborati
Art. 4 Definizioni

CAPO II
ARTICOLAZIONE DELLE AREE DEMANIALI MARITTIME
Art. 5 Settori
Art. 6 Ambiti di Riqualificazione

CAPO III
RIFERIMENTI MORFOLOGICI E TIPOLOGICI
Art.7 Elementi di valore
Art. 8 Riferimenti e assialità storico-tipologici, morfologiche naturalistici

CAPO IV
USO DELLE AREE DEMANIALI MARITTIME
Art. 9 Tipologie di utilizzazione delle Aree Demaniali Marittime per finalità turistiche e ricreative ammesse
Art. 10 Quota di riserva degli arenili per pubblica fruizione
Art. 11 Fascia di arenile riservata al libero transito
Art. 12 Varchi di accesso all’arenile
Art. 13 Stabilimenti balneari.
Requisiti strutturali e funzionali obbligatori
Attività e servizi consentiti
Art. 14 Spiagge libere con servizi.
Requisiti strutturali e funzionali obbligatori.
Attività e servizi consentiti
Art. 15 Spiagge libere.
Requisiti e caratteristiche
Art. 16 Punti di ormeggio.
Requisiti e caratteristiche.
Servizi consentiti
Art. 17 Esercizi di ristorazione.
Requisiti strutturali e funzionali.
Servizi consentiti
Art. 18 Noleggi di imbarcazioni e natanti da diporto in genere e di attrezzature balneari
Art. 19 Spiagge riservate ad utenze specifiche.
Spiaggia per l’accoglienza di animali da compagnia
Art. 20 Prescrizioni sull’uso delle spiagge

CAPO V
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE AREE DEMANIALI MARITTIME
Art. 21 Salvaguardia della libera visuale del mare
Art. 22 Tutela dell’arenili e ripascimento e rinaturalizzazione della fascia costiera

CAPO VI
CARATTERI DEGLI INTERVENTI
Art. 23 Regime dei manufatti esistenti
Art. 24 Eco-compatibilità delle strutture balneari e della loro gestione
Art. 25 Accessibilità
Art. 26 Terrazze panoramiche e camminamenti verdi panoramici
Art. 27 Strutture e attrezzature balneari, cabine e spogliatoi
Art.28 Sistemazioni esterne, cartelli e insegne
Elementi separatori e delimitazioni
Camminamenti e pedane a terra
Strutture ombreggianti
Cartelli e insegne

CAPO VII
PROCEDURE
Art. 29 Procedure per il rilascio delle Concessioni Demaniali Marittime di Ambito. Concorsi di idee e Concorsi di progettazione

CAPO VIII
DISPOSIZIONI FINALI
Art. 30 Caratteristiche e durata delle Concessioni Demaniali Marittime
Art. 31 Obblighi e adempimenti dei concessionari
Servizi di assistenza e salvataggio